cookies

Insieme per MSD Italia

Presentato quale evento collaterale alla 70° Mostra del Cinema di Venezia e al Festival Internazionale del Cortometraggio di Roma “Corti & Cigarettes”, il cortometraggio “Insieme” è il frutto di un progetto di comunicazione nato nel 2012 con il nome di ONCOMovies® e dedicato a medici e pazienti oncologici.

Si era partiti dall’assunto che attraverso la potenza catalizzatrice delle immagini cinematografiche che negli ultimi 60 avevano hanno raccontato storie di cancro, si potessero accendere i riflettori sull’importanza della qualità di vita anche durante il percorso di cura. La realizzazione di alcuni trailers, con scene di film famosi commentati da un board di esperti, aveva permesso di invitare, in un modo del tutto originale, medici e pazienti ad una riflessione sul tema.

Nel 2013 si è voluto fare un passo in avanti, ponendosi l’obiettivo di dare voce ai pazienti oncologici e offrendo loro la possibilità di diventare autori e narratori di nuove storie: le loro!

Attraverso il sito www.nonausea.it è stato chiesto ai pazienti di inviare le loro testimonianze.

Le migliori sono state oggetto di un concorso per giovani sceneggiatori, organizzato in collaborazione con il Festival Internazionale del Cortometraggio di Roma “Corti&Cigarettes”. La sceneggiatura vincente, scritta da David Fratini, è diventata la base narrativa del cortometraggio “Insieme”.

“Insieme” è quindi iberamente ispirato a una storia vera, promosso dall’Associazione Pazienti “Salute Donna” onlus e dalla Società Italiana di Psico-Oncologia (SIPO) e realizzato grazie al supporto non condizionato di MSD Italia.

Il cortometraggio, prodotto da Meltin' Pot, per la regia di Annamaria Liguori, ed interpretato da Euridice Axen, Giorgia Wurth, Nicolas Vaporidis e Monica Scattini, racconta la quotidianità e i problemi di una giovane donna colpita da tumore e sottolinea l’importanza della comunicazione per affrontare al meglio la malattia e il percorso di cura. I brani musicali, interpretati da Marco Carta, sono stati concessi a titolo gratuito.

Tutto il progetto di comunicazione parte dal fatto che nella battaglia contro il tumore il rapporto tra medico e paziente è determinante. Ma spesso attraverso questo rapporto, per vari motivi, non riescono a passare tutte le informazioni che possono essere d’aiuto alla qualità di vita del paziente.
Ci sono aspetti del percorso di malattia e di cura che restano fuori dallo studio del medico e sfuggono alla sua osservazione. Non parliamo solo degli aspetti più delicati, come l’impatto della malattia sulla sfera psicologica e sulla vita sessuale, ma anche temi più “medici” come ad esempio le conseguenze sulla vita quotidiana dei pazienti degli effetti collaterali della chemioterapia. Vi sono obiettive resistenze, dall’una e dall’altra parte, ad affrontare apertamente questi problemi: da parte del medico l’interesse prevalente è quello di combattere la malattia, mentre il paziente spesso ritiene che gli effetti collaterali siano il prezzo da pagare per l’efficacia della chemioterapia.

Senza una comunicazione a 360°, quindi, si corre il rischio di perdere aspetti importanti nella gestione del percorso di cura, con ripercussioni negative sulla qualità di vita dei pazienti e sulla stessa efficacia delle terapie, rimanendo intrappolati nel circolo vizioso di chi non dice e di chi non chiede.

“Insieme” è la storia di una battaglia vittoriosa contro il cancro e la scoperta del valore della comunicazione, dell'importanza di vincere le proprie paure e parlare apertamente di come ci si sente, per farsi aiutare dalle persone vicine nei momenti difficili. Le relazioni, gli affetti, il dialogo si rivelano per la protagonista le risorse decisive per superare i passaggi difficili del percorso di cura.

Il cortometraggio “Insieme” è visibile su www.nonausea.it