cookies

CODICE SULLA TRASPARENZA

La MSD Italia e le aziende del Gruppo, hanno sempre ispirato e improntato lo svolgimento delle proprie attività aziendali al rispetto delle principali norme etiche, dei codici di condotta e procedure aziendali. In tale ottica MSD Italia ritiene fondamentale rendere il rapporto con i suoi principali interlocutori, la classe medica, le organizzazioni sanitarie, le istituzioni pubbliche e i pazienti, basato sui criteri di correttezza, liceità e trasparenza.

In tale ottica e in ottemperanza alle disposizioni del nuovo Codice Efpia – Federazione Europea delle Associazioni e delle Industrie Farmaceutiche – emanato nel giugno 2013 e recepito per intero dal Codice Deontologico Farmindustria nel Dicembre dello stesso anno, la MSD Italia è tenuta a rendere pubblici i trasferimenti di valore effettuati, in modo diretto o indiretto, ad Operatori Sanitari e Organizzazioni Sanitarie. La pubblicazione a partire dal 2016, è annuale. I dati saranno pubblicati sul sito web aziendale, entro il 30 giugno di ogni anno e si riferiranno ai trasferimenti di valore effettuati nell’anno precedente quello di pubblicazione.

Ai sensi del Codice sono resi pubblici i trasferimenti effettuati a Operatori Sanitari relativi a spese per partecipazione a congressi (iscrizione, viaggio e ospitalità) e spese per consulenze e prestazioni professionali. Con riferimento alle Organizzazioni Sanitarie, sono resi pubblici i trasferimenti relativi a donazioni e contributi, eventi congressuali, sponsorizzazioni, progetti di ricerca e studi, ricerche di mercato.

La pubblicazione dei trasferimenti nei confronti degli Operatori sanitari avviene solo se questi hanno fornito alla MSD Italia il consenso. In caso contrario i dati sono pubblicati in modalità aggregata e non su base individuale.

Un collaborazione corretta e trasparente tra Aziende e mondo sanitario è di fondamentale importanza per il progresso scientifico e per i pazienti ed è in tale ottica che la MSD Italia opera nelle aree terapeutiche in cui è presente e come azienda.

Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile consultare le sezioni dedicate dei siti web di EFPIA e Farmindustria